Appunti su Lirveil – Geografia e Razze

Tars è il secondo pianeta del sistema solare. Ha un asse di rotazione perpendicolare rispetto al suo sole ed è quindi perennemente per metà in ombra e per metà illuminato.

La metà abitabile del pianeta si chiama Lirveil e ospita tutti gli imperi civili di Tars. Il lato perennemente in ombra, chiamato l’Oltre, è tuttora inesplorato. I racconti popolari raccontano sia abitato da innominabili mostruosità .

Celya, il primo pianeta del sistema solare, si frappone costantemente tra il sole e Tars, proiettando la sua ombra sul lato illuminato e scandendo il ciclo tra la notte e il giorno.

Oltre a Celya e Tars, attorno al sole orbitano altri 9 pianeti. Mano a mano che la campagna procede, ne approfondiremo il significato che la gente di Lirveil ha dato loro.

Il mondo di gioco

Tars è un pianeta con una circonferenza di 18800 km. La sua superficie è un quinto della superficie della terra.

Ogni anno solare dura 8 mesi da 30 giorni l’uno. Le sue giornate sono di 24 ore, e la lunghezza della notte varia da un massimo di 12 ore fino a un minimo di 1 ora a seconda della posizione in cui ci si trova rispetto all’ombra di Celya. Per dei viaggiatori esperti, compiere il giro del mondo con mezzi normali come carri e navi impiegherebbe approssimativamente 16 mesi, che in questo mondo corrispondono a 2 anni.

Tars ha un anno solare di duecentoquaranta giorni, diviso in quattro stagioni (Inverno, Primavera, Estate ed Autunno). Ogni stagione è divisa in 2 mesi da 30 giorni ciascuno, chiamati comunemente “inizio” e “fine” stagione. Ad esempio, il quinto mese dell’anno viene chiamato “Inizio d’estate”, e l’ottavo mese dell’anno viene chiamato “Fine d’Inverno”. Ogni mese è diviso in tre decadi

 

Le Razze di Lirveil

Il mondo di Lirveil è popolato da quasi tutte le razze base di D&D, con qualche variante. Normalmente, ci si riferisce alle razze di Lirveil come Senzienti. Razze meno evolute come Hobgoblin e Gnoll sono comunemente definite Semisenzienti.
  • Coboldi: I Coboldi sono senza ombra di dubbio la razza che gode del più stretto grado di parentela con i Draghi. Questo rende ogni coboldo convinto di essere drago in carne e ossa. Magari non proprio un drago vero, ma quasi. Fai un regalo ad un Coboldo, e lo getterà per terra alla prima occasione. Raccoglilo da terra, mettitelo in tasca, e te lo ruberà prima che il sole sia tramontato.
  • Elfi: Gli elfi sono una delle razze più influenti di Lirveil. Forti della cultura dei secoli hanno acquisito grande potere nella politica e nell’economia del continente. Con l’invenzione della cartamoneta, hanno ottenuto controllo dell’economia. Hanno connotati estetici simili a quelli del giappone feudale. Distaccati, controllati, ammirevoli e terribili.
  • Mezzelfi: A lirveil, ogni mezzelfo ha una storia a sé. Non molto diffusi come razza, i Mezzelfi sono origine di un’unione tra un umano ed un elfo. Gli elfi, sebbene molto influenti in termini economici e politici, sono molto poco numerosi perché poco prolifici. Una unione tra un elfa ed un umano è spesso fertile, ma causerà probabilmente grandi difficoltà alla madre durante la gravidanza. Una unione invece tra un elfo ed una umana avrà molte poche possibilità di essere fertile, ma di norma non causerà alcuna complicazione alla madre.
  • Gnomi: Gli Gnomi sono uno dei grandi misteri di Lirveil. Il loro passato, difficile e travagliato, li ha forgiati intelligenti, curiosi e amanti della libertà. Gli gnomi vedono il mondo come un mistero da svelare e raccontare, ed il mondo li vede esattamente nello stesso modo. Sono esteticamente vicini agli zingari, ed alla cultura gitana. Viaggiano il mondo in carovane itineranti e vivono di storie e spettacoli.
  • Halfling: Un Halfling mangia e beve quanto tre Umani messi assieme, “lavora” tutto il giorno e festeggia fino a tarda notte. Dopodiché si alza all’alba, fresco come una rosa, pronto per dare il benvenuto ad un nuovo giorno. Mettono la famiglia prima di tutto e non ti faranno mai mancare un piatto ben cucinato. Sono vicini alla cultura italiana… E si, li interpretiamo in dialetto.
  • Nani: I Nani sono, tra tutte le razze di Virmire, quella con il più elevato senso della comunità. Ogni Nano cresce cosciente di essere un tassello fondamentale del Regno. Tenaci, fedeli all’ordine e instancabili, i Nani sono, tutti assieme, una potenza che non trova paragoni. Ispirati all’impero Cinese, li potete immaginare chiusi, irregimentati e misteriosi.
  • Orchi: Ogni Orco si considera un guardiano del Regno. Non esiste razza più tenace, forte, e legata alla guerra. Le Orde Orchesche, in combattimento, sono inarrestabili. Creature semplici e dirette, i loro usi e costumi sono definiti dal loro stile di vita, il più estremo di tutta Lirveil. Ispirati all’impero Mongolo, sono coloro che pattugliano costantemente il confine tra Lirveil e l’Oltre, in una costante e istancabile marcia.
  • Sebarian: I Sebàrian sono l’unica razza sottomarina civilizzata di Lirveil. Famosi per la loro inventiva e la loro capacità di pensiero laterale, sono poco integrati in superficie a causa della loro mentalità aliena. Con la pelle simile a quella di uno squalo e fattezze semi-sottomarine, i Sebarian saltano subito all’occhio. Con il loro spirito analitico, gli ingenieri e i matematici migliori del Regno.
  • Samsaran:  I primi esemplari tra i Samsàran sono comparsi meno di 50 anni fa. Se ne contano non più di cinquecento in tutto il Regno, ma le loro caratteristiche uniche li hanno portati a non passare inosservati agli occhi del mondo, che li vede con curiosità, meraviglia e, talvolta, timore. C’è molto razzismo sui Samsaran, perché paiono creature che hanno memorie del passato (come se fossero dei reincarnati) e i tratti del loro volto sono costantemente confusi. Alcuni temono che i Samsaran siano umani infettati dal sangue dei Senza Volto.
  • Umani: Gli Umani sono la razza più diffusa nel Regno. Dotati di un grande spirito di adattamento e della capacità di integrarsi in qualsiasi cultura, gli Umani sono il tassello fondamentale della maggior parte delle società multirazziali di Lirveil.