fbpx

Anad, il Respiro dell’Universo

Ddraig: è quello che gli incantatori chiamano Piano Materiale.

  • Erath: Il corpo senza vita del Grande Drago Nero, sulla cui superficie è fiorita la vita. Molti dicono che non sia morto completamente e che stia solo dormendo, aspettando che Ardutan si risvegli e alcuni pensano che il suo respiro sia ciò che causa eruzioni e terremoti, come anche tempeste e uragani.
  • Arash: Il Grande Drago d’Oro che si è sacrificato nelle fiamme, oggi brucia ancora al centro di Erath, che gira lentamente attorno a questo sole, e molti pensano che Arash non sia ancora morta e che respirando lentamente le sue fiamem si facciano più o meno intense, generando le stagioni.
  • Ardutan: L’uovo generato da Arash ed Erath ruota ogni giorno intorno al sole, coprendo con la sua ombra le terre di Erath. All’interno Ardutan cresce e si prepara ad uscire dal suo uovo. Il suo respiro può essere percepito da tutti coloro che sperimentino in prima persona le forze magiche che permeano il nostro mondo.

Ddraig è collegato a diversi piani di esistenza tramite Anad, il Respiro del Drago, che cresce come un albero al centro dell’esistenza, collegando i mondi esterni con il nostro. Esistono 16 piani esterni, legati ognuno a uno dei due Grandi Draghi, in un perfetto equilibrio. Alcuni ritengono Anad stesso uno di questi piani, poichè alla morte di ogni essere vivente la sua anima lascia il corpo e torna a far parte del Respiro del Drago, per cui molti ritengono che Anad sia in realtà l’aldilà, benchè anime particolarmente impegnate a combattere per gli obiettivi delle creature che vivono in questi piani vengano spesso attirate in questi, dove diventano degli Esterni.

Cysgod: Cysgod è un luogo composto completamente dalle ombre, formatesi dal Respiro di Erath. Appare come un duplicato oscuro e distorto del Piano Materiale, la cui topografia è in continuo lento mutamento; sotto una volta di nere nubi turbinanti ogni forma di colore risulta sbiadita e ogni fonte di luce sembra più fioca e pallida.

Ysbryd: Ysbryd è a un soffio dal Piano Materiale, anche se non può essere visto. Alcune creature particolarmente sensibili al Respiro riescono a volte a percepirne la presenza come una lieve brezza. Ha vasti paesaggi nebulosi, grigi verdi e bluastri, pervasi da una fioca luce soffusa che sembra originare dalla stessa nebbia. Qui la vista, l’udito e il tatto sembrano intorpiditi.

Negyd: luogo di annichilimento e distruzione, le energie negative di questo piano divorano la vita di tutte le creature che dimorano negli altri piani. Solo i non-morti traggono sostentamento del Respiro di questo piano.

Cadarn: è la fonte di tutta la vita e del cambiamento di essa. Luogo di nascita di tutte le anime, è un luogo così fecondo che nessuna creatura riesce a sopravvivere in questo piano per più di pochi secondi.

Daear: composto interamente di roccia, questo piano è costituito da montagne e caverne a perdita d’occhio. La sua esistenza è strettamente legata a Erath.

Tan: un vasto oceano di fiamme liquide, fiumi di lava e isole di cenere e ossidiana, questo piano è legato alle fiamme che avvolgono Arash.

Dwr: come gli oceani del nostro mondo sono formati dalle lacrime che Erath versò per Arash nei suoi ultimi istanti di vita, così il Piano Elementale dell’Acqua è legato al Respiro di questo grande Drago. Freddo e inospitale per qualunque razza non sia in grado di respira sott’acqua, Dwr è composto al tempo stesso da acqua dolce e salata.

Aer: il regno delle nuvole, dei cieli e delle tempeste è pressochè inabitato, se non da elementali e altre creature fatte della stessa materia di cui è fatto il Respiro, che qui è più forte che in altri piani.

Hel: Dominato da Asmodeus, il primo essere vivente ad essere nato al di fuori del Piano Materiale, questo inferno di fiamme ha un unico scopo: servire il Signore dei Diavoli ed è governato con pugno di ferro e disciplina.

Baradwys: Agli occhi dei mortali questo piano appare come una montagna la cui sommità è perennemente avvolta da una fiamma sacra. Vi abitano gli angeli e gli arconti, creature votate a sconfiggere il Caos e il Male in attesa che Ardutan si risvegli e consumi con le sue fiamme purificatrici Diavoli, Demoni e ogni altro esterno malvagio.

Annwn: Il regno dei demoni è caotico e privo di una vera struttura, come le creature che lo abitano. Per molti aspetti è una versione più crudele di Anhren, il piano in cui tutto il Caos si è originato.

Tir na Nog: Espressione definitiva della libertà, Tir na Nog ospita oltre agli azata anche le anime di quei mortali che sono entrati così in sintonia con il Respiro da trascendere la loro condizione mortale e votare la propria esistenza a liberare il mondo dal male.

Ruyfel: Le lande apocalittiche e desolate di Ruyfel ospitano i daemon, creature violente che non desiderano altro che l’estinzione di tutta la vita.

Heddwch: Questo è il regno dell’illuminazione spirituale, da qui gli agathion guidano le scelte dei mortali per portarli a compiere il loro vero destino.

Anhren: La geografia di Anhren è in continuo mutamento e le creature stesse che vi abitano sono nate dal Caos originale. Questo piano è ciò che rimane dell’Universo prima che venisse plasmato dal Respiro.

Gyfraith: La prima cosa ad essere plasmata dal Respiro all’inizio dei tempi, Gyfraith è diventata il simbolo dell’ordine che ha incanalato il caos e ne ha creato il mondo e tutto quanto conosciamo. Non potrebbe esistere senza il proprio corrispettivo caotico ed essendo imparziale nella lotta tra bene e male viene usata dalle razze esterne come porto franco e luogo per imbastire trattati diplomatici tra le fazioni.